13 apr 2018

TERZA GIORNATA PER JESSICA VERZELETTI E IL SUO ROMANZO "LUCIFER E I CAVALIERI DELLA LUCE"


Hola Wolves Readers e buon venerdì.
La terza giornata della rubrica "Quattro blog per un autore" è la mia preferita. Non solo per le interessanti doppie interviste che ci permettono di conoscere meglio gli autori e i loro personaggi, ma perché ciò vuol dire che il fine settimana è ormai prossimo XD

Ma bando alle ciance o ciance alle bande che dir si voglia... andiamo subito a conoscere il romanzo e l'autrice di questa settimana.
Oggi cari lupacchiotti dal pelo arruffato, ospitiamo l'autrice Jessica Verzeletti e il suo romanzo "Lucifer e i Cavalieri della Luce" edito Lettere Animate.
Vogliamo leggere la trama del libro? Certo che lo vogliamo!
E allora vi auguro buona lettura ;)
Eva è una giovane strega e cacciatrice, ed insieme al suo amico fidatoJason si trovano ad affrontare i disagi che la Grande Guerra ha diffuso sulla Terra con i suoi influssi. Il mondo degli inferi si sta fondendo con quello umano, creando caos e follia ovunque. I due amici si confronteranno direttamente con “La Stella del mattino” svelandone i segreti e collaborando per ristabilire l’equilibrio del Mondo, prima che sia troppo tardi. Lucifer si dimostra fin da subito una creatura particolare ed avvolta dal mistero. Lui non ha ricordi del suo passato, ma qualcosa è nascosto dietro al suo sguardo glaciale, all’apparenza così potente e freddo e la calunnia delle genti l’ha portato a non sapere più chi fosse veramente. Con l’aiuto del “Libro della Luce” i nostri eroi dovranno cercare e risvegliare i “Cavalieri della Luce”: i Dententori del Potere più grande che esista al mondo per portare l’intera esistenza alla salvezza.Con tante emozioni e colpi di scena Eva e Jason arriveranno a scoprire la vera natura di Lucifer... Il nome “Lucifer “ significa “Portatore di Luce”.Quindi perchè temerlo così tanto?


“AUTORE VS PERSONAGGIO: LA SFIDA”
Intervista doppia all’autore e al protagonista del suo romanzo.
  
    1)AUTORE: Chi è “Jessica”? Raccontaci di te e attribuisciti 3 aggettivi.
R: Generosa (troppo), Sognatrice e determinata (quando mi metto in testa qualcosa). Non ho molto da dire di me, sono appassionata di scrittura e scrivo perché mi fa stare bene e sentir felice, oltre a questo sono un operatore Master Reiki e collaboro con Icrewplay. Nonostante tutte le esperienze negative che ho dovuto affrontare, le ho ritenute un'opportunità di crescita e un modo per riuscire ad aiutare anche gli altri oltre che me stessa. Infatti, con icrewplay do supporto anche ai piccoli autori emergenti per far conoscere le proprie opere, mentre con il Reiki porto le persone su un percorso di salute e benessere per migliorare la loro qualità di vita. Mi piacciono le fate e le creature favolistiche, sono appassionata anche di cristalloterapia e angeologia (cosa fondamentale per la stesura del romanzo).
PERSONAGGIO: Chi è “Lucifer”? Raccontaci di te e attribuisciti 3 aggettivi
R: Ribelle, passionale, cinico. Angelo caduto a cui le ali sono state strappate e successivamente tolta la memoria? Vi ricorda qualcosa? Può bastare? Potete uscire da questa stanza urlando “ODDIO C'E' IL DIAVOLO”. Non preoccupatevi, fatelo pure, io starò buono a guardarvi e mi farò due risate. D'altronde, ormai mi sono abituato a farvelo credere. Anzi, sono arrivato a crederci pure io. Devo dire che sono passato dall'incazzarmi e stare male come un cane, mentre mi sentivo dire che tutto quello che accadeva di brutto era a causa mia, al fregarmene altamente. Alle persone viene facile gettare la responsabilità delle proprie azioni su qualcun altro, invece che prendersele. Ora che ci penso, perché proprio la parola “Diavolo”? Me lo potete spiegare? Un nome più affascinante e alla mia portata no? Sono stufo di essere paragonato a una mezza capra. Non mi piacciono nemmeno le capre! Odio pure il loro latte e puzzano. Dopo ditemi che sembro instabile e psicopatico! Mi ci hanno fatto diventare! Scusate lo sfogo, ma la mia lingua non sa stare ferma. MAI!
    2)AUTORE: Cosa ne pensi del tuo personaggio?
R:
-Osserva il proprio personaggio in modo titubante-
Posso dire che è un personaggio molto enigmatico e misterioso, la sua personalità è instabile. Infatti ad inizio storia avremo un personaggio che non riuscirai a capire fino in fondo, cosa nasconde dietro quella maschera di freddezza, aggressività e cinicità. Personalmente, se fosse davvero reale e mi gironzolasse per casa... mi inquieterebbe molto! Aggiungiamoci pure che ha un fascino da far spavento.
PERSONAGGIO: Cosa ne pensi del tuo autore?
R:
-Lunga pausa di riflessione-
Penso... come abbia fatto una come lei a generare una “cosa” come me? Apprezzo però la sua determinazione, per raggiungere questo obbiettivo si è scagliata come un treno in corsa, abbattendo muri e ostacoli pesanti che ha trovato sul suo percorso, ha pure sofferto molto, ma nonostante questo non ha mai rinunciato. E' stata coraggiosa e di questo glie ne do atto. Ha fatto un buon lavoro.
-A questo punto l'autore si commuove-.
  3)AUTORE/PERSONAGGIO: Nell’ordine: Libro, Musica e Cibo preferito
R: Apprezzo talmente tante letture che non me la sento di dire che ho un libro in particolare preferito, per quanto riguarda la musica, sono cresciuta con Evanescence, LP e Green day, Nightwish e via dicendo, dunque il mio genere è prettamente Rock, metal leggero e goth. Il mio cibo preferito, un bel Tiramisù fatto come comanda! Se è buono ne mangerei a chili.
R: Pensate che il mio libro preferito sia la Bibbia? Ma anche no! Enoch sia sempre lodato e tutti i libri che parlano di quei bellissimi “pennuti” nella sua reale forma e storia. Se pensate siano i putti mezzi nudi, sbagliate di grosso! Musica, seguo il mio autore, mi ha talmente stracciato le scatole con questa musica che ormai non ne faccio a meno. Cibo preferito...
-sogghigna-
Cibo piccante non ti temo!
   4)AUTORE/PERSONAGGIO: Se potessi cambiare lavoro, cosa ti piacerebbe fare?
R: A dire il vero, non cambierei nulla. E mi sorprende dirlo. Vorrei solo concretizzare di più quello che faccio, anche se, ci sto riuscendo con i miei tempi.
R: Cambiar lavoro? Perché? E' un lavoro il mio? Mi ci hanno obbligato mi sa. Anzi, devo dire che non mi dispiace portare un po' di giustizia tra la gente. Vabbè, dai ammetto che ogni tanto ci godo ad affliggere qualche tortura, a chi se lo merita.
   5)AUTORE: Se potessi cambiare qualcosa della storia ormai pubblicata, lo faresti? Se sì, perché? (Raccontacelo nei limiti dello spoiler)
R: No, è perfetta così com'è. “Lucifer e i cavalieri della luce” è nata insieme a me, insieme alla mia rinascita verso un nuovo percorso fatto di cambiamenti, mi ha fatto compagnia e racchiude parte che sono riuscita a comprendere e raggiungere. Posso solo dire che il motto per questo romanzo “Siamo ciò che vogliamo essere e diventare” ha più senso di ciò che si potrebbe pensare.
PERSONAGGIO: Se potessi cambiare il destino della tua storia, lo faresti? Se sì, perché? (Raccontacelo nei limiti dello spoiler)
R:
-Guarda l'autore-
Però, giusto un poco più di sesso lo potevi mettere ne? Cioè, ragazzi ma vogliamo ragionare? Partire con la descrizione di chi sembra un Jigolò incallito e ritrovarsi con una secchiata d'acqua gelata per calmare i bollenti spiriti. Non che mi dispiaccia come sono andate le cose, ma... un pochino di erotismo in più non guasterebbe.
    6)AUTORE: Hai una nuova avventura per “Lucifer”?
R: Certo! Il secondo volume è già in stesura!
PERSONAGGIO: Hai qualche proposta per “Jessica” nel caso di una nuova avventura?
R: Più eroticismo! Dai! L'eroticismo vende e non fa male a nessuno! Prima metti tanta carne in mostra e poi non metti nulla di concreto??? Orsù!
  7)AUTORE: Ti sei ispirato a qualcuno per la descrizione fisica/caratteriale del tuo personaggio?
R: A dire il vero, non ricordo minimamente da dove sia uscita la descrizione fisica, forse nei meandri della mia fantasia. Per quello che riguarda la descrizione caratteriale, forse Lucifer rappresenta in piccola parte dei lati nascosti di me, il mio lato ombra, d'altronde il mio numero d'ombra del profilo numerologico è lo zero, che rappresenta guarda caso l'Angelo caduto. Strano vero?
PERSONAGGIO: Pensi che il tuo autore si sia ispirato a se stesso per qualche tua caratteristica?
R:
-Scoppia in una grassa risata-
Okay, a parte gli scherzi, forse rappresento ciò che sta sotto la “maschera”. Come ha detto lei una parte nascosta, che ogni tanto fa capolino. Ringrazia me, per la tua determinazione e fascino!
    8)AUTORE/PERSONAGGIO: C’è un personaggio secondario nel romanzo che merita di essere citato a pari del protagonista?
R: A dire il vero, di personaggi principali, oltre a Lucifer che spicca più di tutti, sono altri due: Jason ed Eva. Inizialmente il rapporto tra i tre sarà burrascoso, ma proseguendo con la storia, ognuno di loro avrà un ruolo fondamentale da non sottovalutare.
  9)AUTORE: Parlaci del messaggio che vuoi trasmettere tramite il tuo romanzo.
R: Prima di tutto, come ho già anticipato, uno dei tanti messaggi è proprio del credere di più in se stessi. Il motto del romanzo è “Siamo ciò che vogliamo essere e diventare”. A volte bisogna affrontare le proprie ombre, i propri limiti e dolori per risvegliare la luce che risiede dentro di noi. In tutti noi vi è una luce nascosta che aspetta solo di essere irradiata, e sta a noi decidere come fare, ma sopratutto, smetterla di dar potere ai giudizi altrui! Perché siamo noi! E solo noi! A decidere per la nostra vita e chi siamo veramente, non è una decisione che spetta a terzi. Dunque non diamo in mano questo dono, perché è solo nostro e sta a noi portarlo avanti.
PERSONAGGIO: È riuscito, secondo te, il tuo autore a trasmettere tramite la tua storia un messaggio?
R: Non sono fatto di ghiaccio, dunque sono fiero di dire sì. E l'ha fatto bene.
 10)AUTORE/PERSONAGGIO: È il momento dello “Spot Time”. Perché i lettori dovrebbero acquistare questo romanzo?
R: E' un fantasy adatto a tutti. Una storia da prendere come una favola per adulti, ma allo stesso tempo vuole punzecchiare il lettore e mettere alla prova il suo giudizio. Se siete bramosi di risplendere, cominciate a spegnere la luce. Avete mai guardato in faccia le vostre ombre? Siete mai stati giudicati in modo tale da mettere in dubbio chi siete veramente?
R: CHI NON ACQUISTA IL ROMANZO, ENTRO LE ORE 3.00 SATANA VERRA' A CANTARVI “ENRICO VIII SONO IL RE, CHI E' PIU' RE DI ME!”, E VI FARA' URLARE DALL'ESASPERAZIONE! Sì, esatto, proprio come Ghost! Sono stato convincente?
-L'Autore scuote la testa e vorrebbe nascondersi per la figura di M...-




Nessun commento:

Posta un commento

Se vi fa piacere lasciate un commento. Vi risponderò sicuramente XD